Inclusività e accessibilità: sono questi i termini che vogliamo portare sulle prime pagine in occasione della Giornata mondiale del malato - 11 febbraio. E tra questi stessi termini vogliamo inserire le Donne affette da endometriosi, i luoghi deputati alla cura e l’appropriatezza dei diversi setting di terapia. Perché parlare di endometriosi significa parlare della presa in carico della cronicità e delle capacità di garantire continuità ai trattamenti.

 

Solo tenendo conto delle esigenze di personalizzazione e di umanizzazione possiamo creare le condizioni per rispondere ai bisogni di salute e garantire equità di accesso anche all’innovazione scientifica e tecnologica.

 

Prevenzione e promozione della salute, e presa in carico in tutte le sue fasi, sono i paradigmi intorno ai quali ruota il progetto “Percorsi formativi e informativi per la diagnosi e il trattamento dell’endometriosi” che include anche una mappatura logistica a livello nazionale dei centri di riferimento che si distinguono proprio per l’attenzione verso questa patologia. Il nostro percorso inizia all'IRCCS Ospedale Sacro Cuore di Negrar. Qui abbiamo incontrato e ascoltato.

 

Visite: 502

Torna su